Il blog che segue la storia di un libro dalla creazione mentale dentro la testa dell'autrice, alla prima bozza, alla proposta editoriale, alla ricerca di un editore e finalmente alla pubblicazione.


giovedì 3 luglio 2008

::Si parte::

Ecco che inizia questa nuova avventura.
Come mi è venuta l'idea di scrivere un libro? Ero in macchina, in autostrada. Stavo percorrendo la Cisa in direzione La Spezia. Stavo tornando a Livorno. Ero a Milano.
"Perché non ci scrivo una storia su? Non la solita storia d'amore che ogni volta inizio e poi il volta stomaco me la fa smettere. Questa volta voglio provare a scrivere un bel thriller."
Subito mi sono venuti in mente i due protagonisti, gli "oggetti" e il movente.
Ho sentito i brividi alla schiena pensando all'emozione forte che i lettori avrebbero provato alla fine della storia, quando avrebbero scoperto chi......
"Io lo leggerei volentieri un libro così?" la risposta mi pare ovvia!
Poi ho pensato: "Perché non scrivere un blog per testimoniare i passaggi di questa mia avventura?"
Non sarà facile scrivere un libro ed il blog può integrarlo con una storia parallela. A me piacerebbe leggere, per esempio, come è venuto in mente ad un comico come Giorgio Faletti di diventare autore di libri thriller o come ha convinto gli editori, ecc...
Ma io ne troverò uno disposto, prima a leggere, e poi a pubblicare il mio lavoro?
Andiamo con ordine. In ogni Blog che si rispetti ci vuole un minimo di presentazione. Sono sicura che vi starete chiedendo chi sono, no?
Sono una ragazza di 31 anni da poco compiuti, nata a Livorno il 3 giugno 1977 e che vive a Milano per lavoro da ormai più di 7 anni.
Ho il classico lavoro a tempo determinato che mi impegna al massimo 8 mesi e 15 giorni l'anno.
L'idea di pubblicare un libro è anche per i soldi, lo ammetto. Tante persone precarie come me potranno capirmi.
Mi chiamo Marina e vivo con un cane che si chiama Oliver. Sono single. Al momento mi trovo a Livorno e sono tornata a casa dei miei per "piacevoli" inconvenienti. Sono in "vacanza forzata". Ma è l'ideale per mettersi a scrivere un testo, non credete?
Alla prossima
xx

Nessun commento:

Posta un commento